fbpx Skip to content

ANAHATA IL CHAKRA DEL CUORE

Anahata il Chakra del Cuore

Il vostro compito non è cercare l’amore, ma semplicemente cercare e trovare dentro di voi tutte le barriere che avete costruito contro di Esso. – Rumi –

Nel mondo maschile e duro di oggi si dà troppa poca enfasi alla tenerezza, e questo è vero nei corsi di yoga come ovunque. Il terzo Chakra usa lo sforzo e la forza per spingere e arrivare a nuovi livelli. Il quarto Chakra si sposta dal fare all’essere, dallo sforzo all’abbandono, dalla forza muscolare a una duttile tenerezza.
Questo diventare più morbidi apre le porte del cuore.

Potrebbe voler dire rendere più morbido il corpo, o il respiro, ma riguarda anche ammorbidire i propri giudizi o il nostro atteggiamento verso una persona o una situazione. La prossima volta che vi trovate ad avere un atteggiamento duro con qualcuno, provate ad ammorbidire la vostra posizione e cosa succede. La morbidezza permette alle cose di unirsi, di combinare insieme i propri margini. Invita all’apertura, alla connessione, all’accettazione.

Al centro del nucleo

Il chakra Anahata vi porta esattamente al centro del vostro nucleo. È la congiunzione, il passaggio, il ponte tra i primi tre chakra e gli ultimi tre. All’interno del nostro spazio sacro gioiello del chakra del cuore, l’amato dentro di noi, i cui insegnamenti sempre riguardano l’amore.

Aprire il cuore porta espansione e gioia, grazie ad un senso profondo di amore universale e di unione a tutto ciò che è. In quanto a cuore del sistema dei chakra, questo Chakra integra tutto ciò che voi siete, portandovi ancora un passo più vicini significato essenziale di yoga come unione.

L’amore è uno stato naturale dell’essere, non solo all’interno del vostro tempio interiore, ma in tutta la creazione: miriade di relazioni interconnesse, che scambiano energia e informazioni, i cantano insieme, vibrano insieme, brillano insieme.

Eppure, anche se l’amore è la forza universale che connette e guarisce, noi contemporaneamente lo desideriamo e ne abbiamo paura, questo crea dei blocchi nel nostro cuore. Aprire il chakra del cuore rompe la costrizione di questo conflitto e spalanca la via della gioia estatica, della tenera compassione e dell’intimità profonda con la propria interiorità, e quella altrui.

Crea lo spazio

Quando creiamo spazi e noi stessi, come anche nella nostra vita abbiamo la possibilità di entrare davvero nel nostro cuore. Spazio può significare tempo libero, pace e quiete, rilassamento nel corpo, o uno spazio fisico che si espande, come quando siamo all’aperto.

Come Rumi suggerisce nella citazione riportata all’inizio di questo articolo, la chiave per trovare l’amore è la rimozione delle barriere Abbiamo costruito per impedire di aprirci all’amore. Le ragioni di queste difese sono molte: ferite e tradimenti nel passato, ferite nell’infanzia squisita sensibilità, e conseguente potenziale sofferenza, di un centro che contiene proprio l’essenza del nostro nucleo profondo e la forza unificante della vita.

Aprire il cuore abbassare queste difese sperimentare l’amore che è lo stato naturale del nostro essere. Sfortunatamente, le difese si collegano direttamente al nostro corpo e diventano un’armatura permanente. Così si irrigidiscono la parte alta della schiena, il petto e le spalle. L’armatura costringe il respiro e può persino accorciare il tessuto connettivo dei muscoli della parte anteriore del corpo, con la conseguenza ti portare avanti le spalle e far collassare il petto. Poi diventa più difficile respirare e allineare la postura, il cuore si sente impoverito.

Aprire il chakra del cuore implica abbassare le difese inventare per sperimentare l’amore, che è lo stato naturale del nostro essere. – Anodea Judith

Quando il chakra del cuore è bloccato, le persone sperimentano una sorta di pressione nel petto, come se qualcuno vi premesse contro. Il tessuto attorno all’area può essere dolente o sensibile al tatto tutto a livello dello sterno. Le spalle possono arrotondarsi in avanti per protezione ho la zona del cuore può collassare per mancanza di energia, indicando una carenza del quarto chakra. Oppure il petto può essere irrigidito in una posa rigonfia, come quella di un militare, che può rendere difficile l’espirazione completa, il che a sua volta rende più complicato rilassarsi o cedere.

Meditazione e Yoga per sbloccare il chakra

La meditazione e lo yoga per il quarto chakra cercano di porre rimedio a questa sorta di corazza nel cuore facendo aprire il petto e la parte alta della schiena e lavorando con il respiro. Come risultato si ha maggior spazio nel tempio interiore, più libertà e rilassamento nel petto e nelle spalle, più morbidezza è più spazio per lo stato naturale di amore e di gioia. In questo modo l’energia sottile che viene attivata nel terzo Chakra può espandersi nel quarto, oltrepassando nei confini e dissolvendo pian piano fiere tra interno ed esterno.

Ricapitolando, il quarto chakra ha diversi compiti:
. A risalire l’energia dei Chakra inferiori fino al cuore.
. Abbandonare la vostra testa e portare l’energia del Chakra Superiore in basso verso il cuore.
. Usare il respiro in modo da abbandonarvi e potervi espandere a partire dal cuore.
. Rimanere centrati in voi stessi mentre vi aprite alla radiosa estasi dell’amore.

Anahata il Chakra del Cuore

Questo è un pratico esempio di come possiamo influire attivamente sull’andamento della nostra giornata e sulle nostre emozionie, ma se vuoi approfondire meglio su COME AUMENTARE LE TUE ENERGIE, SENZA FARTI TRASCINARE IN BASSO DA SCHEMI NEGATIVI, allora non esitare a contattarmi, CLICCA QUI

Se vuoi eliminare ANSIA E STRESS, allora ti potrebbe interessare questo percorso: CLICCA QUI

Se vuoi approfondire altri argomenti, forse ti portrebbe interessare il libro “Il Karma che vorrei” oppure l’E-book “Dalla Paura al Coraggio – I 4 veicoli per liberare la Mente” di Luca Fossati

Anahata il Chakra del Cuore

Related News

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.