I 3 Errori Silenziosi che Ostacolano la Felicità

Gli Errori Silenziosi che Ostacolano la Nostra Felicità

I 3 Errori Silenziosi che Ostacolano la Felicità

La ricerca della felicità è un vivo desiderio che risuona nel profondo dell’anima umana, un’odissea che attraversa culture, epoche e confini. È come una melodia universale che tutti noi, consciamente o inconsciamente, cerchiamo di intonare. Ma, proprio come un musicista può perdere una nota in una sinfonia, anche noi possiamo perdere il ritmo nella danza della vita.

Questi “errori” di cui parliamo non sono semplici sbavature; sono come pietre sul nostro sentiero, facendoci inciampare quando meno ce lo aspettiamo. Spesso, sono radicati nelle nostre paure, nelle aspettative della società o in antiche ferite che non abbiamo ancora guarito. E mentre potremmo non riconoscerli immediatamente, lasciano un’ombra sul nostro spirito, offuscando la luce della nostra vera essenza.

Ma c’è speranza.

Proprio come un giardiniere cura attentamente ogni pianta, rimuovendo le erbacce e nutrendola, anche noi possiamo curare il giardino della nostra anima.

Possiamo riconoscere questi errori, affrontarli con amore e compassione, e lentamente dirigerci verso una versione più autentica e realizzata di noi stessi. E in questo viaggio, non siamo soli. Condividendo le nostre esperienze, imparando gli uni dagli altri, possiamo illuminare il cammino verso una felicità duratura.

1. La Trappola della Visione a Tunnel: Perdere la Bellezza del Viaggio

In un mondo in cui siamo costantemente bombardati da obiettivi, traguardi e aspettative, è facile cadere nella “Trappola della Visione a Tunnel”. Questo errore si manifesta quando diventiamo così ossessionati dal raggiungere una meta specifica che perdiamo di vista tutto il resto.

Immagina di essere in un bosco, con un sentiero che conduce a una montagna lontana. Se guardi solo la cima della montagna e ti concentri esclusivamente su di essa, potresti perdere la bellezza del bosco che ti circonda, il canto degli uccelli, il profumo dei fiori e la sensazione del sole sulla pelle. La meta finale potrebbe essere importante, ma il viaggio per arrivarci è altrettanto prezioso.

Esempi di questo tipo di pensiero includono frasi come “Sarò felice solo quando avrò quel lavoro” o “La mia vita avrà un significato solo quando avrò una famiglia”.

Queste affermazioni ci legano a un futuro incerto e ci privano della gioia del presente.

Consiglio: Pratica la Mindfulness. Prenditi un momento ogni giorno per fermarti e apprezzare il presente. Che tu stia bevendo una tazza di tè, camminando nel parco o semplicemente respirando, sii pienamente presente in quel momento.

2. La Trappola del Pensiero Catastrofico: L’Ombra dell’Ansia

L’ansia è una compagna costante per molti di noi. E uno dei modi in cui si manifesta è attraverso la “Trappola del Pensiero Catastrofico”. Questo errore si verifica quando ci aspettiamo sempre il peggio, immaginando scenari negativi e amplificando le nostre paure.

Per esempio, se hai un colloquio di lavoro in programma, potresti iniziare a pensare: “E se dico qualcosa di stupido? E se non mi piacciono? E se non ottengo il lavoro e non riesco mai a trovare un altro lavoro?”.

Queste spirali di pensiero possono paralizzarci e impedirci di agire.

Consiglio: Quando ti trovi in una spirale di pensieri catastrofici, fermati e fai un respiro profondo. Poi, sfida questi pensieri. Chiediti: “Qual è la probabilità che ciò accada davvero?”.

Spesso, scoprirai che le tue paure sono infondate.

3. La Trappola del Biasimo: Il Gioco delle Colpe

È umano cercare di trovare un colpevole quando le cose vanno storte. Tuttavia, la “Trappola del Biasimo” ci impedisce di crescere e di imparare dai nostri errori. Invece di riflettere sulle nostre azioni e su come possiamo migliorare, incolpiamo gli altri.

Forse hai sentito o detto frasi come “Se non fosse stato per lui, avrei avuto successo” o “È colpa sua se mi sento così”.

Questo tipo di pensiero ci rende vittime delle circostanze, invece di renderci protagonisti della nostra storia.

Consiglio: La prossima volta che ti trovi a incolpare qualcun altro, fai un passo indietro e rifletti. Chiediti: “Cosa avrei potuto fare diversamente?”.

Prenditi la responsabilità delle tue azioni e cerca di imparare da ogni situazione.

Conclusione

La felicità non è una destinazione, ma un viaggio. E come ogni viaggio, ci saranno ostacoli lungo il cammino. Riconoscendo e affrontando questi errori comuni, possiamo navigare attraverso la vita con maggiore consapevolezza, gratitudine e gioia.

Ti invito a riflettere su questi errori e a chiederti se influenzano la tua vita. Con consapevolezza e determinazione, possiamo superare questi ostacoli e avvicinarci alla felicità che tutti desideriamo.

Spero che questo articolo ti abbia offerto spunti di riflessione e ti abbia ispirato a intraprendere un percorso di crescita personale. La felicità è alla nostra portata; dobbiamo solo fare le scelte giuste e evitare le trappole lungo il cammino.

🌟 Vuoi Scoprire di Più? 🌟

Dopo aver letto queste preziose intuizioni, potresti chiederti come metterle in pratica nella tua vita. Ho qualcosa di speciale per te!

🎥 Guarda il Video: Immergiti ancora di più in questo viaggio di crescita personale e scopri come evitare gli errori che ostacolano la tua felicità. Clicca qui per guardare il video.

📅 Prenota una Consulenza Gratuita: Se desideri una guida personalizzata e approfondire questi concetti, sono qui per aiutarti.

Il legame tra dolori ed emozioni

il legame tra dolori ed emozioni

Il legame tra dolori ed emozioni

Spesso ci capita di avere dei dolori che non solo non sappiamo da dove sono arrivati, ma che non vanno via più, si cronicizzano.

La psicologa Susanne Babbel, specializzata in traumi e depressione, dice che, attraverso la rivista Psychology Today, che alcuni studi hanno dimostrato che i dolori non sono solo di origine traumatica dovuti a qualche lesione fisica, ma anche di origine emotiva.

Questo vuol dire che, quando compare un dolore e diventa cronico, bisogna lavorarci anche a livello emotivo, perché la nostra mente, durante eventi negativi della nostra vita che non abbiamo risolto, ha somatizzato nel corpo l’emozione che è scaturita da quell’evento.

Qui di seguito possiamo trovare quello che la Dottoressa Babbel ha spiegato.

Mal di testa
Il mal di testa limita il processo decisionale e questo vi causa ansia e stress. Forse vi capita di essere colti da emicrania proprio quando state per prendere una decisione. A questo punto è il momento di dedicarci al relax e a qualche attività piacevole che possa alleviare la tensione.

Mal di denti
Forse le altre persone attorno a voi stanno prendendo delle decisioni che non tollerate e che potrebbero essere contrarie al vostro modo di pensare. Sarebbe meglio discuterne e chiarire.

Dolore al collo/cervicale
Il dolore al collo è indice di difficoltà a perdonare noi stessi e gli altri. Dovremmo provare a provare maggiore empatia e affetto sia per noi che per gli altri. Così perdonare sarà più semplice.

Dolore alle spalle
Significa che sulle vostre spalle state trasportando un grande carico emotivo. Provate a concentrarvi meglio per risolvere i vostri problemi uno alla volta e anche a condividere questo peso con le altre persone che avete a fianco nella vita.

Dolore alla parte alta della schiena
Il dolore nella parte superiore della schiena indica che avete bisogno di un supporto emotivo. Forse avete l’impressione che nessuno vi voglia bene. Cogliete l’occasione per incontrare persone nuove, ma soprattutto esprimete liberamente ciò che provate.

Dolore alla parte bassa della schiena
Questa zona è collegata alle finanze. Indica una certa preoccupazione per il denaro, un po’ scarso in questo momento, ma anche una sensazione di vuoto emotivo. C’è bisogno di pianificare meglio le proprie risorse economiche, magari con l’aiuto di un esperto, oppure di chiedere un aumento. Non abbiate paura a chiedere aiuto.

Dolore ai gomiti
Chi prova dolore in questa zona ha difficoltà a accogliere il cambiamento e resiste ad esso. Se si prova un senso di rigidità è probabile che si abbia un atteggiamento rigido nella propria vita. Forse è il momento di osare e di muoversi verso le novità o almeno di liberarsi per provare nuove strade.

Dolore alle mani
Con le mani ci si connette alle persone. Un dolore in questa zona indica che la persona si sta isolando troppo e si è in uno stato di solitudine. Proviamo ad aprirci agli altri e a dare loro una mano nel momento del bisogno.

Dolore allo stomaco
Abbiamo mal di stomaco quando non abbiamo digerito un pasto, ma anche quando non abbiamo digerito una situazione spiacevole della nostra vita che proprio non ci è andata giù. Un percorso per la gestione della rabbia è una soluzione efficace al problema.

Dolore alle anche/fianchi
Il dolore all’anca e ai fianchi può essere un segno di resistenza al cambiamento e al movimento. Può anche indicare una eccessiva timore nel prendere decisioni. Forse in questo momento avete bisogno di supporto per affrontare meglio la vita.

Dolore al coccige/osso sacro
Forse in questo momento avete una questione importante da affrontare che state rimandando in continuazione. Meglio esaminarla fino in fondo e andare alla ricerca della soluzione. Non potete restare seduti sugli allori, è ora di muovervi!

Dolore alle ginocchia
Questo dolore ha diversi significati: indica che non siamo pronti a piegarci per andare incontro alle esigenze degli altri e che non riusciamo ad accettare le cose per come sono mentre invece dovremmo imparare a farlo. Inoltre è manifestazione di un grande ego. Bisogna ricordare che siamo tutti esseri umani, con le nostre imperfezioni e peculiarità e che è necessario essere umili.

Dolore alla caviglia
Ci stiamo privando del piacere. Non ci concediamo mai un momento di puro svago e di divertimento. Dovremmo imparare ad essere molto più indulgenti con noi stessi.

Dolore ai piedi
Il mal di piedi potrebbe essere legato ad uno stato di depressione. Per scoprirlo dobbiamo impegnarci ad analizzare meglio noi stessi e le nostre emozioni. La mindfulness è un ottimo aiuto per uscire da questo stato.

Alluce valgo
Il nostro alluce ci sta dicendo che non stiamo vivendo con felicità le esperienze della vita. L’ideale sarebbe intraprendere un percorso di consapevolezza emozionale.

Questo è un pratico esempio di come possiamo influire attivamente sull’andamento della nostra giornata e sulle nostre emozionie, ma se vuoi approfondire meglio su COME AUMENTARE LE TUE ENERGIE, SENZA FARTI TRASCINARE IN BASSO DA SCHEMI NEGATIVI, allora non esitare a contattarmi, CLICCA QUI

Se vuoi eliminare ANSIA E STRESS, allora ti potrebbe interessare questo percorso: CLICCA QUI

Se invece hai qualche dubbio e non sai dove sbattere la testa esenti di aver bisogno di una mano, allora contattami pure, CLICCA QUI

Puoi approfondire altri argomenti, ad esempio dando un’occhiata a il libro “Il Karma che vorrei” oppure l’E-book “Dalla Paura al Coraggio – I 4 veicoli per liberare la Mente” di Luca Fossati

LA MUSICA CHE INFLUENZA L’UMORE

LA MUSICA CHE INFLUENZA L'UMORE

LA MUSICA CHE INFLUENZA L’UMORE

La musica cambia il nostro umore in diversi modi: essa fa confluire l’umore verso precisi stati d’animo e genera diversi sentimenti. Musica e umore, da sempre è il binomio che accompagna la nostra esistenza.
Una melodia ci fa rivivere emozioni, momenti del nostro passato; le sue vibrazioni hanno accesso diretto alle nostre emozioni.
Queste caratteristiche rendono la musica uno degli strumenti principali per stuzzicare i nostri stati d’animo. Una ricerca sulla psicologia della musica eseguita da Saarikallio e Erkkila (2007), ha analizzato i modi in cui le persone utilizzano la musica per controllare e migliorare il loro stato d’animo intervistando otto adolescenti della Finlandia.
Sebbene questo gruppo di persone risulti molto piccolo e specifico, in realtà, ha permesso di stilare una lista veramente utile su come i brani musicali abbiano delle funzioni sul nostro umore e svolgano anche una funzione di strategie da seguire.
Vediamo i risultati.

Intrattenimento

La musica stimola la mente. Possiamo sollevare l’umore ascoltando brani prima di uscire, per passare il tempo, mentre stendiamo il bucato o facciamo dei lavori. Ci accompagna nei viaggi, mentre leggiamo o navighiamo sul web.

Rivitalizzante
Ci rivitalizza il mattino e ci può calmare la sera.

Crea forti sensazioni
Ci può fornire profonde, emozionanti esperienze emotive, in particolare durante un’esecuzione dal vivo.

Diversivo
Distoglie la nostra mente dai pensieri spiacevoli, quando ci sentiamo affranti, tristi o arrabbiati è sempre meglio riempire il silenzio ascoltando qualcosa che ci faccia sentire meglio! E a maggior ragione quando veniamo presi dalla noia.

Scarico
Proprio come uno scarico del bagno! Le le sue vibrazioni ci liberano, puliscono, eliminano sensazioni cattive.

Lavoro mentale
Incoraggia a sognare ad occhi aperti, ci fa scivolare in vecchi ricordi, ci fa esplorare il passato.

Conforto
Crea emozioni comuni, esperienze condivise, una connessione a qualcuno che si è perso.
Queste sette strategie mirano tutte a due obiettivi: controllare e migliorare l’umore. La bellezza della musica è che può realizzare più di un obiettivo alla volta. Una musica vivace, allegra, può rivelarsi come un vero e proprio diversivo, qualcosa che ci renda divertiti e rivitalizzati. La musica soul, specialmente quando ci sentiamo tristi, è in grado di fornire un buon sollievo, incoraggiare il lavoro mentale e le emozioni di scarico. Di esempi se ne potrebbero trovare un’infinità!

La musica come terapia anti depressione e non solo
Sono stati molti i risultati ottenuti da Saarikallio e Erkkila. Per esempio, si dimostra come la distrazione sia considerata una delle strategie più efficaci per regolare l’umoreLa musica è usata come terapia anti depressione . Alla musica è stata data anche  una forte capacità di creare degli stati riflettenti, ovvero la tendenza di vederci in maniera distaccata e permetterci una maggiore comprensione delle nostre emozioni.
Esiste però anche un collegamento negativo che Saarikallio e Erkkila considerano a proposito della musica; infatti la musica triste potrebbe promuovere elucubrazioni mentali. L’elucubrazione è uno stato emotivo che, ironia della sorte, può portare a pensieri talmente meticolosi da portare a un eccessivo ragionamento contorto.
Tuttavia, Saarikallio e Erkkila  hanno scoperto che la musica aumenta la comprensione dei sentimenti, e ci permette di capire che cosa sono le emozioni che proviamo durante l’ascolto.

Ora voglio dedicarvi una splendida canzone di Simon & Garfunkel “The Sound of Silence”.
Ascoltatela e mi piacerebbe sapere che sensazioni vi fa sentire….Scrivetemi, aspetto i vostri commenti!

https://www.youtube.com/watch?v=DCtouot15cA

Ma ancora non ho finito!

Ho stilato una lista di 10 brani musicali che potranno aiutarti a cambiare il tuo umore in positivo e potrai anche scaricare il file audio.

Intanto puoi dare un’occhiata alla lista dei brani:

1) We are the champion – Queen

2) Azzurro –  Andriano Celentano

3) Medley – Gipsy King

4) I’m – Club Yoko

5) The best – Tina Tuner

6) Salirò – Daniele Silvetri

7) Let’s get Started – Black Eyed Peas

8) Viva la Mamma – Edoardo Bennato

9) Stayin’ Alive – Bee Gees

10) YMCA – Village People

SCARICA TRACCIA AUDIO!

Buon ascolto!

Questo è un pratico esempio di come possiamo influire attivamente sull’andamento della nostra giornata e sulle nostre emozionie, ma se vuoi approfondire meglio su COME AUMENTARE LE TUE ENERGIE, SENZA FARTI TRASCINARE IN BASSO DA SCHEMI NEGATIVI, allora non esitare a contattarmi, CLICCA QUI

Se vuoi eliminare ANSIA E STRESS, allora ti potrebbe interessare questo percorso: CLICCA QUI

Se vuoi approfondire altri argomenti, forse ti portrebbe interessare il libro “Il Karma che vorrei” oppure l’E-book “Dalla Paura al Coraggio – I 4 veicoli per liberare la Mente” di Luca Fossati

DA COSA DIPENDE IL NOSTRO FUTURO?

DA COSA DIPENDE IL NOSTRO FUTURO?

IL NOSTRO FUTURO – TUTTO DIPENDE DAI PENSIERI, DALLE AZIONI E DAI SENTIMENTI CHE ABBIAMO SEMINATO 🔁

“Il giardiniere che non vede crescere le verdure che non ha seminato non si stupisce. Si limita a dire: ‘È normale, vecchio mio. Se non hai avuto il tempo di seminare le carote, non avrai carote. Ma puoi avere insalata. , prezzemolo e ravanello, perché li hai seminati. “🌱

Le persone giudicano correttamente quando si tratta di frutta e verdura.

Ma nel caso del regno morale, psichico, non sanno nulla: immaginano di raccogliere felicità, gioia, pace, seminando violenza, crudeltà, male.

Poiché non hanno compreso l’analogia tra le leggi della natura e le leggi della morale, si meravigliano e si ribellano contro i fallimenti o le perdite subite e si collegano con coloro che, ai loro occhi, ne sono responsabili.

E mieteranno un raccolto meraviglioso: un futuro di luce e di gioia”.🍀🍀🍀

Tratto dagli scritti di Omraam Mikhaël Aïvanhov

Ho ideato per te un percorso TOTALMENTE GRATUITO con il quale potrai iniziare a trasformare ciò che ti rende infelice.

COSA OTTERRAI CON QUESTO PERCORSO E DA CHE COSA E’ COMPOSTO?

  • sono 7 meditazioni brevi (ti prenderanno dai 5 hai 10 minuti circa)
  • ogni giorni ne riceverai 1 via mail
  • sono facili e possono essere ascoltate da chiunque
  • anche se non ci crede, i benefici li potrai notare subito e ulteriori cambiamenti arriveranno nei prossimi giorni
  • ti sentirai più energica/o, rilassata/o, serena/o
  • i tuoi pensieri negativi saranno leggeri come le nuvole
  • i dolori nel tuo corpo si scioglieranno
  • avrai più consapevolezza del “qui e ora”, dell’attimo presente

Per iscriverti GRATUITAMENTE, CLICCA QUI

il cammino della tua consapevolezza

Questo è un pratico esempio di come possiamo influire attivamente sull’andamento della nostra giornata e sulle nostre emozionie, ma se vuoi approfondire meglio su COME AUMENTARE LE TUE ENERGIE, SENZA FARTI TRASCINARE IN BASSO DA SCHEMI NEGATIVI, allora non esitare a contattarmi, CLICCA QUI

Se vuoi eliminare ANSIA E STRESS, allora ti potrebbe interessare questo percorso: CLICCA QUI

Se vuoi approfondire altri argomenti, forse ti portrebbe interessare il libro “Il Karma che vorrei” oppure l’E-book “Dalla Paura al Coraggio – I 4 veicoli per liberare la Mente” di Luca Fossati

APRI LE FINESTRE QUANDO PIOVE

APRI LE FINESTRE QUANDO PIOVE


Generalmente abbiamo l’abitudine di chiudere le finestre non appena piove…
È un errore che molti di noi commettono. Se piove in un momento in cui non fa freddo, possiamo aprire le finestre per almeno qualche minuto.

La pioggia porta un effetto ossigenante e quindi purifica l’aria della nostra casa, quel “profumo di pioggia” che dobbiamo far entrare nella nostra casa. Quando piove odora di ozono e queste particelle puliscono l’aria della nostra casa.

L’abbiamo annusato tutti.

Poco prima che scoppi un temporale lo sentiamo. È un odore metallico molto caratteristico.

E poi lo diciamo senza alcun dubbio: “Pioverà” L’odore speciale prima della tempesta proviene dall’ozono.

Questa molecola è sempre presente nell’atmosfera, ma la sua concentrazione nelle zone basse aumenta nei giorni di tempesta.

Succede perché i raggi ne favoriscono la formazione. La pioggia è l’elemento purificatore dell’acqua, che purifica, porta via tutto il male …

Sai, quando piove apri le finestre, lascia fluire l’ossigeno, le vecchie energie escono e quelle nuove entrano con la pioggia.

APRI LE FINESTRE QUANDO PIOVE

Questo è un pratico esempio di come possiamo influire attivamente sull’andamento della nostra giornata e sulle nostre emozionie, ma se vuoi approfondire meglio su COME AUMENTARE LE TUE ENERGIE, SENZA FARTI TRASCINARE IN BASSO DA SCHEMI NEGATIVI, alllora non esitare a contattarmi, CLICCA QUI

Se vuoi eliminare ANSIA E STRESS, allora ti potrebbe interessare questo percorso: CLICCA QUI

Se vuoi approfondire altri argomenti, forse ti portrebbe interessare il libro “Il Karma che vorrei” oppure l’E-book “Dalla Paura al Coraggio – I 4 veicoli per liberare la Mente” di Luca Fossati

QUANDO I PENSIERI SI AFFOLLANO…STROFINA LE MANI

Spesso ci sentiamo stanchi, spossati, con poca energia, e vorremmo poter ricaricarci facilmente. “Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste” dice Albert Einstein.

QUANDO I PENSIERI SI AFFOLLANO

Lavoro, Famiglia, i conti da tenere,gli acciacchi, il traffico, la casa, varie preoccupazioni e pensieri e chi più ne ha, più ne metta.

Tutto questo grava come un macigno sulla nostra Mente. Molte volte sempra sviggirci tutto di mano, e capita di combinare poco e magari anche fatto male.

Ci mettiamo tutto il nostro impegno ma le Mente è intesata e carica di Stress e Ansia.

Vi propongo un semplice ma efficacissimo esercizio, il consiglio è di provarlo anche se pensi che non serva a nulla, funzionerà lo stesso, e poi mi saprai dire.

Provate questo: QUANDO I PENSIERI SI AFFOLLANO…STROFINA LE MANI

Ogni volta che sentite che ci sono troppi pensieri e non riuscite a fermarli,strofinate entrambe le mani velocemente …fatele scaldare strofinando …e all’improvviso sentireteche la testa si è fermata …l’energia si muove nelle mani.

Anche per le persone che non riescono a dormire – questa è la migliore medicina …meglio di qualsiasi tranquillante.

Basta chiudere gli occhie strofinare le mani …e sentirete che diventano sempre più calde e più calde e più calde- e attraverso lo sfregamento che diventeranno più calde – e attraverso la vostra immaginazione diventeranno ancora più calde.

Quando le mani sono calde …la testa diventa fredda. Queste sono le due polarità.

Le mani dovrebbero essere calde …e la testa dovrebbe essere fredda. Ma quando c’è troppo pensare …la testa sarà calda e le mani fredde. Questo non è salutare.

Si va verso la follia.Verrà un momento in cui la testainizierà a funzionare da sola …senza legami con tutto il corpo.

Questo significa follia:una parte è diventata autonoma …una parte è diventata dittatoriale.

I maestri zen in Giappone continuano sempre a lavorare con le mani.I maestri sufi nei paesi maomettani continuano sempre a lavorare con le mani.

Fare qualcosa con le mani è sempre bello. Porta l’energia della testa nel corpo.

Se continui per anni a lavorare con le mani …diventi senza testa. La parte fisica della testa rimane …ma la parte energetica …la parte pensante …scompare; si diventa senza testa.

(tratto dagli scritti di OSHO)

QUANDO I PENSIERI SI AFFOLLANO

quando i pensieri si affollano

Se vuoi eliminare ANSIA E STRESS, allora ti potrebbe interessare questo percorso: CLICCA QUI

Se vuoi approfondire altri argomenti, forse ti portrebbe interessare il libro “Il Karma che vorrei” oppure l’E-book “Dalla Paura al Coraggio – I 4 veicoli per liberare la Mente” di Luca Fossati